Detrazioni al 36% per la cura del verde privato

22450072_1616804738341607_1416106049045480453_nDopo una battaglia parlamentare durata anni, arriva la conferma che la prossima Legge di Stabilità introdurrà il bonus verde, che estende le detrazioni previste per le ristrutturazioni edilizie anche alle sistemazioni del verde privato, come giardini e terrazze anche condominiali. Questa misura accoglie la proposta di legge di cui sono firmatario insieme al deputato Maurizio Bernardo.

La norma prevede una detrazione al 36%, prevista per le spese, sostenute nel corso del 2018, sulle pertinenze di fabbricati di qualsiasi genere, relativi alla sistemazione a verde di aree scoperte di pertinenza delle unità immobiliari. Una misura di cui mi sono fatto portavoce, proponendola come emendamento alla Legge di Stabilità già quattro anni fa e fortemente voluta anche dalle associazioni e dai consorzi del comparto florivivaistico italiano, come è emerso nell’ultimo convegno Paesaggio chiama politica tenutosi alla Camera dei Deputati, a cui ho avuto l’onore di intervenire.
Il provvedimento avrà ricadute molto positive anche sul territorio. È un segnale estremamente importante per il distretto del verde pistoiese. Con questa norma, il nostro comparto florovivaistico potrà finalmente trovare gli strumenti per una decisiva ripresa della domanda interna. La norma è l’ulteriore conferma che con questo governo gli impegni vengono mantenuti. A novembre dello scorso anno l’allora sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Luca Lotti, durante la sua visita a Pistoia, assunse l’impegno, oggi diventato realtà, per l’avvio della defiscalizzazione degli interventi su giardini e aree verdi private.
Questo risultato  rappresenta solo una tappa di un lungo percorso. Il patrimonio del nostro florovivaismo ha la necessità di essere ancora valorizzato, tutelato e promosso. Per questo è fondamentale calendarizzare in tempi brevi la proposta di legge Bernardo – Fanucci, che servirà a dare continuità nel tempo alle agevolazioni previste e a sostenere ulteriormente la filiera.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


2 + = cinque

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

email-32facebook-43wikipedia youtube-21